" O MARIA CONCEPITA SENZA PECCATO, PREGA PER NOI CHE RICORRIAMO A TE! "

" O MARIA CONCEPITA SENZA PECCATO, PREGA PER NOI CHE RICORRIAMO A TE! "
"Piena di grazia Ti chiamo perchè la grazia Ti riempie; e se potessi, molta più grazia Ti darei. Il Signore è con Te, anche più di quanto Tu sia con Dio; la Tua Carne non è più Carne Tua, il Tuo Sangue è per due. E benedetta sarai tra tutte le donne, perchè, se sei Madre di tutti, chi potrebbe non amarTi?"

9 febbraio 2013

L'EUCARISTIA E' TUTTO GESU' CRISTO


Sulle profanazioni dell’Eucaristia...possiamo dire che sono milioni ii sacrilegi che avvengono ogni giorno nelle Chiese del mondo. La maggior parte dei cattolici non conosce bene l’Eucaristia e non è mai entrata nella vera preghiera, si limita a frequentare la Messa festiva e prega in modo improvvisato. Questi cattolici tiepidi, indifferenti e fiacchi non si sono mai posti il problema dei frammenti che cadono dall’Eucaristia e che causano appunto sacrilegi, quindi anche irriverenze ed ingiurie a Gesù.
La Chiesa lascia liberi i fedeli di prendere l’Eucaristia in bocca o sulla mano, dipende dalla Fede del credente, se sceglie di prenderla sulla mano deve sapere che diventa molto facile far cadere i frammenti dell’Eucaristia, ed ogni frammento anche il più invisibile è sempre Corpo, Sangue, Anima e Divinità di Gesù Cristo. È facile spiegare la differenza; è pure facile comprendere che l’Eucaristia non è un pezzo di pane come vogliono far credere molti senza più Fede, non è un pezzo di pane e neppure un simbolo per indicare che Gesù è presente.
L’Eucaristia è tutto Gesù Cristo; chi lascia cadere frammenti per indifferenza o per incredulità, commette un sacrilegio.
Vediamo che ci sono molti cattolici influenzati da teologi e Sacerdoti modernisti che arrivano ad ignorare l’Eucaristia; questo spiega lo spostamento del Tabernacolo dal centro della Chiesa in una cappella laterale o in un angolo senza luci né fiori. D’altronde, secondo il loro ragionamento eretico non sbagliano: se l’Eucaristia è solo un pezzo di pane e Gesù quasi non è Dio… che senso ha tenere il Tabernacolo in mezzo?
Tranne le grandi Basiliche che hanno grandi cappelle laterali e si adora bene l’Eucaristia, per il resto, dove si toglie il Tabernacolo dal centro della Chiesa, lì non c’è Fede verso la presenza vera, reale e sostanziale di Gesù nell’Eucaristia.
Non voglio indicare chi sbaglia o no, ognuno ha la sua Fede ed è responsabile davanti a Dio delle sue scelte. Ognuno è libero di agire come vuole, ci sono credenti incapaci di andare oltre ciò che appare, sono di un pragmatismo sconcertante, ragionano senza riuscire ad elevarsi spiritualmente e ad esprimere parole in sintonia con il Vangelo e l’insegnamento della Chiesa.
Si fidano solamente di ciò che pensano e non di ciò che insegna Gesù nel Vangelo o del Catechismo della Chiesa.
Sappiamo come è facile per satana influenzare i pensieri di tutti, anche di quelli che si considerano cattolici ma non vivono come chiede Gesù, come innumerevoli volte ha chiesto la Madonna a Medjugorje. Leggiamo un solo messaggio per capire meglio: Cari figli, particolarmente in questo tempo santo di penitenza e di preghiera, vi invito ad una scelta. Dio vi ha dato libertà di scegliere la vita o la morte. Ascoltate con il cuore i Miei messaggi per riconoscere cosa dovete fare e come troverete la via che conduce alla vita. Figli miei, senza Dio non potete nulla, questo non dimenticatelo nemmeno per un istante. Chi siete voi e cosa fate sulla terra dal momento che andrete a finire sottoterra? Non adirate Dio, ma seguiteMi verso la vita. Grazie perché siete qui” (18 marzo 2003).
Per camminare nella Via della sana spiritualità, non bisogna seguire i propri convincimenti sulla Fede o sull’interpretazione della Bibbia; c’è il Catechismo della Chiesa che spiega la corretta dottrina, che aiuta a vivere in modo autentico la vita cristiana. Molti quando sentono parlare del Catechismo quasi lo irridono come se fosse qualcosa di antico o di scarsa importanza, non possono capire che nel Catechismo del 1992 promulgato da Papa Giovanni Paolo II è contenuta la nostra Fede, viene spiegata bene e in modo completo la sana dottrina.
Non è sufficiente considerarsi cattolici per piacere a Gesù, Egli cerca la vera Fede nei cuori di quanti Lo seguono. 
Molte malattie fisiche naturali, cioè senza l’intervento dei diavoli, possono guarire per mezzo di veri miracoli che la Madonna sempre concede a queste condizioni, come disse a Medjugorje in un messaggio straordinario:“Perché quel bambino ammalato possa guarire, é necessario che i suoi genitori credano fermamente, preghino ardentemente, digiunino e facciano penitenza” (31 agosto 1981).
Succede molto spesso sapere di persone che chiedono miracoli alla Madonna e anche preghiere ad altre persone e poi si vede un vero inizio del miracolo, che può riguardare una guarigione fisica, la salvezza del matrimonio, il lavoro da salvare, la pace tra parenti avversi, la nascita di un figlio, ecc. Sono molti i cattolici che pregano e cominciano ad intravedere l’inizio del miracolo, ma si fermano nelle preghiere o non pregano con la stessa Fede di prima, non hanno più fervore e così quello che si stava realizzando come miracolo, rimane incompleto e non si realizza.
Riflettete su questo: molti che chiedono un miracolo non pregano più bene quando inizia la fase del miracolo e tutto svanisce.
Può avvenire anche nella richiesta di un figlio, per anni la coppia prega poi improvvisamente avviene la gravidanza ma invece di pregare di più per accompagnare lo sviluppo del feto, la coppia si adagia perché si convince che il miracolo è già avvenuto… Invece il miracolo può svanire, fallire, non compiersi per la mancanza di preghiera, cioè della Fede.
E satana è contento ogni volta che fa fallire una gravidanza. Conosco molte coppie che per molti anni non hanno potuto avere un figlio, quando poi hanno pregato bene e con perseveranza, i figli sono venuti uno dietro l’altro.
La Fede è la chiave per aprire il Cuore di Gesù. Tutto si ottiene quando si entra in questo Cuore Divino.
Gesù è così: se chiedi con Fede uno e fai la Sua volontà, Egli ti dà dieci, ma devi chiedere con Fede e compiere la Sua volontà.  
Gesù continua oggi a perdonare i Suoi nuovi crocifissori, ma i Suoi veri innamorati evitino di diventare pure crocifissori.
(padre Giulio Maria Scozzaro)

1 commento:

  1. Per il Clero Cattolico e per tutti coloro che amano
    Nostro Signore Gesù il Cristo, nel Santissimo Sacramento dell'Altare

    Petizione firme italiana:
    A DIFESA DELLA SACRA EUCARISTIA

    https://www.change.org/it/petizioni/difendiamo-il-sano-culto-no-a-degradazioni-devianze-e-abusi-liturgo-cultuali-no-al-dissacrare-oltraggiare-trascurare-sminuire-la-divina-eucaristia-nel-suo-corretto-e-legittimo-culto

    A difesa
    della Sacralità,
    della Verità,
    della Dignità,
    del Valore,
    dell'Importanza,
    dell'Autenticità,
    della Genuinità,
    della Santità,
    del Dono Eucaristico infinito lasciato all'uomo.

    Questa rappresenta, ed è un fatto,
    (e contro il fatto non vale l'argomentazione)
    l'epoca più INGLORIOSA e DESOLANTE
    riguardo al Culto Eucaristico.

    In questo oceano di omertà, di freddezza e indifferenza:
    E' giunto il tempo in cui i veri adoratori in Spirito e Verità,
    si elevino all'unisono per protestare e farsi sentire su questo scempio.

    E' cosa giusta e sacrosanta che gli amanti del Tesoro dell'Eucaristia
    si oppongano a tutto ciò che non va bene nei Suoi Riguardi.

    Nostro Signore viene sistematicamente, quotidianamente
    offeso, oltraggiato e profanato nell'Eucaristia,
    è LA Cosa più importante che esista su questa terra,
    in quanto Essenza di Dio reale,
    e questo moltiplica la gravità della situazione.

    DIFENDIAMO all'unanimità il Santissimo Sacramento:
    diciamo NO
    a degradazioni, devianze e abusi liturgo\cultuali !
    diciamo NO
    al DISSACRARE \ OLTRAGGIARE \ TRASCURARE \ SMINUIRE
    la Divina Eucaristia,
    nel Suo corretto e legittimo Culto !

    Per fare sentire il proprio DISSENSO:
    su tutto ciò che di brutto e sbagliato
    è compiuto ai danni della Divina Eucaristia,
    del Suo Culto e della sana e santa Liturgia,

    contro questo grave e sistematico fenomeno,
    che oltraggia la reale Presenza del Santissimo Sacramento:

    FIRMARE,
    DFFONDERE OVUNQUE,
    questa Petizione pubblica di protesta

    firmare,
    diffondere,
    sensibilizzare

    A difesa di Ciò che di più Prezioso
    Dio ha lasciato in custodia alla Sua Chiesa
    come Dono dei doni per l'Umanità

    Questo SacroSanto Tesoro senza prezzo va salvaguardato
    da tutti gli uomini di buona volontà oltre che dal Clero

    RispondiElimina

scrivi qui il tuo commento: